Vous êtes ici : Home > La tua vista > Che occhiali scegliere per lavorare e per leggere?

Che occhiali scegliere per lavorare e per leggere?

Proteggere e far riposare gli occhi durante il lavoro è indispensabile per prevenire l’affaticamento oculare. Che si tratti di leggere testi stampati o a schermo, di scrivere o di lavorare all’aria aperta, è importante indossare occhiali adeguati, organizzare la propria scrivania e prendere buone abitudini.


 

Qualche consiglio per far riposare gli occhi!

Se provate regolarmente un certo fastidio dopo un po’ di tempo che leggete, ciò è dovuto al fatto che i nostri occhi non sono fatti per rimanere fissi sulla stessa distanza per ore. Eccovi quindi alcuni semplici esercizi per dare sollievo agli occhi.
- Battete spesso le palpebre per mantenere l’idratazione del film lacrimale;
- Se avvertite lo stimolo, sbadigliate
- Ogni 20 minuti fissate lo sguardo per 20 secondi su un oggetto a 6 metri di distanza;
- Fare 3 interruzioni da 5 minuti è meglio che farne una da 15 minuti.

 

 

 

Mai più occhi affaticati in ufficio!

Dolore alla cervicale, occhi secchi, arrossati…Lavorare al computer può causare questi e altri fastidi. Eccovi alcuni consigli per ridurre l’affaticamento oculare quando si lavora al computer.
- Utilizzate un’illuminazione indiretta;
- Evitate di avere riflessi sullo schermo;
- Lo schermo va posizionato ad un braccio di distanza;
- Regolate il contrasto in modo che le immagini non siano né troppo scure né troppo chiare;
- Potete usare occhiali con speciali lenti correttive create appositamente per ridurre l’affaticamento oculare di chi lavora al computer.

 

 

 

Come scegliere gli occhiali da lettura

La lettura, in ogni sua forma, che sia su uno schermo di computer o da un giornale, richiede sempre un’intensa concentrazione da parte degli occhi.  Nelle persone con problemi visivi non curati, l’affaticamento oculare subentra più rapidamente. Ci sono diversi tipi di occhiali da lettura a seconda dei sintomi che si vogliono alleviare e dall’uso che se ne deve fare.
- Se provate fastidio quando leggete, fatevi visitare da un oftalmologo;
- Scegliete degli occhiali che siano giusti per i vostri difetti visivi e per le vostre esigenze di lettura;
- A seconda del tipo di lettura, scegliete dei normali occhiali da lettura oppure degli occhiali per lavorare al computer.
 

 

 

 

 

Obiettivo puntato sugli occhiali a scuola

Un problema visivo rilevato e corretto precocemente rende la vita più facile al bambino e aiuta a preservarne la capacità visiva:
- Per i bambini sono necessarie 3 visite oculistiche: a 8 giorni, a 9 mesi e a 2 anni;
- L’AsnaV* raccomanda che tutti i bambini vengano visitati da uno specialista almeno due volte tra i 2 e i 6 anni, ma in ogni caso dovete far visitare il bambino da un oculista ogni volta che il bambino lamenta un fastidio visivo;
- Gli occhiali dei bambini più piccoli devono avere lenti antigraffio e infrangibili . Le montature sono generalmente di plastica, ma anche quelle di metallo sono popolari tra i più giovani. Gli adolescenti, naturalmente, vogliono degli occhiali che riflettano il loro stile personale!

*Association Nationale pour l’Amélioration de la Vue (Associazione azionale per il miglioramento della vista)
 

 

Proteggere gli occhi quando si lavora all’aperto è indispensabile!

 

Lavorare all’aperto espone gli occhi a fastidi e pericoli differenti. Per assicurare ai propri occhi una buona protezione, occorre utilizzare occhiali adatti al lavoro all’aperto e rispettare alcune regole fondamentali.
- I raggi solari possono essere pericolosi e causare problemi sia nel breve che nel lungo periodo.
- Se la luce solare è medio-forte, occorre indossare occhiali con un indice di protezione da 1 a 3;
- Le lenti devono essere robuste, di policarbonato o di vetro temprato, antigraffio;
- Per alcuni lavori si richiedono occhiali di protezione antinfortunistica.